Suggerimenti di base sull’uso della App

Suggerimenti
(Per realizzare attività di ascolto musicale al nido, alla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria,  Audiation Institute e IEGAM, organizzano occasioni formative dedicate a educatori e insegnanti e fondate sulla Music Learning Theory di Edwin E. Gordon
Per informazioni visitate la sezione “Collaborazioni” del sito Shared Listening)

Per consigli, suggerimenti e news, visitate anche la pagina Facebook di Ascoltiamo

Il luogo ideale in cui realizzare la proposta di ascolto è uno spazio neutro in cui i bambini e gli adulti possano godersi un momento di ascolto che coinvolga il corpo e la sua necessità di esplorazione della musica per mezzo del movimento libero.

Il movimento, infatti, in funzione sensomotoria, è uno dei principali mezzi attraverso i quali l’essere umano, e il bambino in particolare, scoprono, danno senso e apprendono la musica.

Si suggerisce di cercare di realizzare una proposta di ascolto che preveda una sospensione dell’uso della parola e che metta la musica al centro dell’attenzione, evitando di proporre l’ascolto come accompagnamento di altre attività.

E’ importante dotarsi di un buon impianto stereo: l’ascolto deve essere di qualità anche dal punto di vista dell’audio. Una volta reperiti i brani, vi suggeriamo di realizzare un Cd, masterizzando i file in formato .wav.

Con i bambini molto piccoli sarà inizialmente più semplice creare un ambito privilegiato per l’ascolto: sarà sufficiente individuare uno spazio silenzioso e libero da troppi oggetti e distrazioni: il centro di una stanza con un tappeto; un locale con parquet; un stanza della nanna di un asilo nido oppure, a casa, il tappeto della sala oppure anche il lettone.

Con i bambini che già dominano il linguaggio verbale, sarà opportuno condividere il piacere della scelta di ascoltare il più possibile in silenzio, creando un rituale di inizio del momento di ascolto, e un setting ambientale chiaro che permetta loro di comprendere ed aderire alla proposta d’ascolto.

Con i bambini oltre i 6 anni di età, le possibilità di applicazione di “ascoltiamo” diventano numerosissime: dall’organizzazione di momenti di ascolto libero, simile all’ascolto dell’età prescolare, alla scoperta di autori e brani di tutto il mondo e di tutte le epoche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...